Paperbit Vibo ValentiaAziende TOP: Paperbit a Vibo Valentia

Paperbit è una società di servizi che si occupa dello sviluppo di prodotti multimediali, realizzazione siti web in Calabria grafiche, servizi Web, consulenza hardware e software per Aziende, Enti e privati, DTP, elaborazioni audiovisive. Riunisce esperienze e competenze professionali sia interne che di consulenti esterni, con l'obiettivo di creare un'azienda moderna e competitiva, per produttività, qualità e professionalità.
Distributori, Enti Pubblici e Privati, Consorzi ed Aziende e, perché no, anche singoli utenti manifestano in modo sempre più forte la necessità di poter disporre di soluzioni adeguate: videocataloghi, prodotti educativi, giochi interattivi, realtà virtuale, sono solo alcune delle molteplici applicazioni multimediali che consentono di spaziare dal divertimento alle più innovative tecniche di autoapprendimento, dalla promozione turistica e culturale all'informazione pubblicitaria diversificata.


 

Peperoncino

peperoncinoPeperoncino

 

La cultura gastronomica calabrese è diretamente collegata al peperoncino, è raro trovare un piatto tipico calabrese dove non è presente, in dosi modiche o elevate come ad esempio nella famosa nduja, tipico insaccato calabrese. La Calabria è la regione d'Italia dove questo ingrediente è più utilizzato nei più svariati usi: fresco, essiccato e macinato, sott'olio, arrostito ecc. Anche la commercializzazione si è sbizzarrita nel creare prodotti che si incrociano con quelli della tradizione. Di forma allungata o arrotondata, diventa rosso maturando, ma, al contrario del peperone, non si addolcisce mai, anzi... Tra i salumi più pregiati della Calabria, la nduja di spilinga, prodotta prevalentemente utilizzando tantissimo peperoncino, e tra le più conosciute ed apprezzate. A catanzaro invece il "morsello" è un'altra specialità che utilizza il peperoncino. Viene utilizzato anche per preparare alimenti a base di pesce, come ad esempio la "mustuca" sulla costa Ionica: neonata di pesce salata cruda con peperoncino, chiamata anche "caviale del Sud".

O come Mario Soldati la descrive: "La sardella si presenta come una pasta omogenea che si mangia sul pane o meglio usando una sfoglia di cipolla dopo l’altra come un grosso cucchiaio".

 

 

Testo tratto da vacanzeincalabria

 

 


 

 

Free business joomla templates